Che cosa è  la tomoscintigrafia (spet) cerebrale di perfusione ?

E’ un esame che  valuta  la distribuzione del sangue alle cellule del cervello (perfusione) mediante l’ottenimento di immagini di strati (sezioni simili alla TAC) di questo organo nei tre piani dello spazio che  ne rendono visibili anche le porzioni più interne.  

 

Il Medico Nucleare valuta preventivamente a tutela del paziente la congruità e l’appropriatezza della richiesta in relazione ai dati clinici ed al quesito diagnostico proposto (art. 111 D.Lvo 230/95)..

 

In che cosa consiste l’esame ?

Per prima cosa Lei sarà disteso supino su un lettino in una ambiente  il più possibile tranquillo e con luci spente,  Le verrà posizionata una piccola mascherina sugli occhi in modo da evitare stimolazioni luminose che interferiscono con l’esame. Le verrà inserita endovena una agocannula raccordata ad un deflussore (fleboclisi) che servirà per evitare lo stimolo doloroso della puntura quando successivamente Le sarà iniettato il radiofarmaco  e La si inviterà a rilassarsi il più possibile. Dopo almeno 15minuti in tale condizione Le sarà iniettato mediante l’ agocannula descritta prima il radiofarmaco che serve per questo esame. Solitamente il radiofarmaci utilizzati per questo esame sono o il Tc 99m  HM-PAO o il Tc 99m ECD.

Dopo averLe tolto la agocannula precedentemente inserita endovena, Lei sarà trasferito nel locale diagnostico dove si esegue questo tipo di esame e sarà disteso supino sul lettino dello strumento esplorante (Gamma Camera) che serve per ottenere le immagini , con la testa posizionata in un apposito appoggio.

Dal momento che è condizione indispensabile per un’ottimale riuscita dell’esame ridurre al minimo i movimenti del capo durante l’esecuzione dello stesso, il tecnico sanitario preposto al Suo esame, ottenuta la posizione ottimale, La aiuterà a ridurre al minimo i  movimenti del capo mediante il contenimento della Sua testa con apposite piccole fasce adesive.

Terminata questa fase preparatoria (di norma di durata almeno di 20’) la Sua testa così posizionata verrà introdotta,  mediante lo scorrimento del lettino, nell’apposita apertura triangolare  dello strumento esplorante (Gamma Camera) che  serve ad ottenere del cervello (simili alla TAC) mediante una rotazione di 360° intorno alla testa e inizierà  l’esame vero e proprio (almeno 30 minuti dopo l’ iniezione del radiofarmaco).

Le dimensioni limitate della apertura dello strumento (Gamma Camera) sono obbligate per ottenere le massime prestazioni dello strumento (Gamma Camera). Tali dimensioni limitate consigliano il mantenimento della  mascherina oscurante sui Suoi occhi in quanto la limitatezza del campo visivo all’interno dello strumento Le potrebbe arrecare fastidio alla visione durante l’esame.

Per i motivi sopra accennati e’ utile da parte Sua prima di iniziare l’esame avvertire il personale sanitario del Servizio qualora Lei soffra di disturbi di tipo claustrofobico  (difficoltà psicologica a rimanere in spazi chiusi).

La durata dell’esame vero e proprio e’ di almeno 30  minuti.

L’esame e’ di semplice esecuzione,  non doloroso, e privo di rischi.

La invitiamo a  lasciare il Servizio solo se preventivamente autorizzato/a dal personale medico-nucleare.

Al termine dell’indagine  potrà riprendere tutte le comuni occupazioni.

 

     Il Personale del Servizio è a Sua  disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.

Se vuoi stampare questa pagina